L’utopia reazionaria di Tsipras e il fallimento storico della politica greca

Dunque abbiamo un partito che si chiamava Synaspismos e che ora si chiama Syriza che fino al 2009 prendeva mediamente il 4,5% dei voti ed era una forza intermedia tra il (grande) partito socialista e quello (medio) comunista. Poi la Grecia andò gambe all’aria e l’opinione pubblica scaricò tutte le colpe sui socialisti: il Pasok del 44% crollò al 12% e al contempo Syriza schizzò al 26,9% nel 2012. Molti quadri e militanti socialisti iniziarono a riciclarsi dentro il partito della sinistra radicale di Tsipras che divenne via via sempre meno radicale e sempre più preoccupato di tenere unita nuova e vecchia base. E siccome avere il 27% vuol dire in Grecia essere potenzialmente una forza di governo, Tsipras iniziò tre anni fa a porsi seriamente il problema di cosa fare in caso di conquista del potere per via parlamentare.

Il risultato di tanta meditazione è un mix di coerenza e arretratezza: da un lato Syriza mantiene una formale radicalità del suo messaggio critico e disobbediente, dall’altro tenta di accreditarsi presso i poteri forti di mezzo mondo e l’elettorato ellenico come forza responsabile che chiede soltanto di portare indietro le lancette della storia e riesumare la Grecia ante-2009. Così Syriza è divenuto formalmente e sostanzialmente il nuovo Pasok e Tsipras un nuovo Papandreu.

La borghesia europea però non si sente rassicurata abbastanza, preferirebbe una Grecia che accettasse il suo destino di repubblica clochard ricoperta di macerie da dopoguerra senza che ci sia mai stata una guerra. Tsipras ha spiegato che non è contro l’Ue né contro il Trattato di Maastricht o di Lisbona, né intende ripudiare l’euro. Vuole soltanto mandare al diavolo l’austerità per tornare a governare il paese come si faceva una volta, con tanta spesa pubblica.

È dunque Tsipras reazionario e utopista perché si illude di salvare capre e cavoli, di ubbidire disubbidendo, di poter accontentare quella massa di piccoli borghesi proletarizzati e arrabbiati che continuano a guardarlo con sospetto, ma che per ora lo votano perché sono in una fase sovversiva e trovano il sovversivismo di Syriza più utile di quello dei neonazisti o di altri. Almeno per ora. Scriveva Gramsci: «Il “sovversivismo” di questi strati ha due facce: verso sinistra e verso destra, ma il volto sinistro è un mezzo di ricatto: essi vanno sempre a destra nei momenti decisivi e il loro “coraggio” disperato preferisce sempre avere i carabinieri come alleati».

Ricordiamo che tra il 2012 e il 2014 Syriza ha perso in voti assoluti e in percentuale, registrando una flessione dell’8,2%. La spinta propulsiva si è quindi esaurita presto. Se il 25 gennaio Syriza attrarrà nuovi voti sarà solo da parte di chi si è rassegnato all’avvento di Tsipras al governo e pensa di limitare i danni aiutandolo ad agguantare la maggioranza assoluta per la vecchia fobia della cosiddetta instabilità politica e magari tentare di accelerarne il declino. Ma potrebbe anche accadere che la borghesia serri i ranghi e voti in massa Nuova Democrazia per sbarrare la strada al partito della sinistra radicale.

Comunque andrà a finire, la Grecia ha già perso, vittima di una classe dirigente incapace di anteporre un minimo di orgoglio nazionale ai disegni transnazionali della troika, e vittima anche di una opposizione sterile polarizzata a sinistra tra il “terzinternazionalismo” un po’ bigotto del Kke e la sciapa vaghezza della posticcia Syriza. Alla Grecia è mancata una virtuosa via di mezzo rivoluzionaria come era in Italia il Pci di Togliatti, il dirigente che in Grecia non è mai stato granché capito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...