Elezioni 2013, ultimo giorno di sondaggi

e2013

Da domani silenzio sui sondaggi elettorali. Che a 15 giorni dal voto mostrano Berlusconi e Grillo in ascesa, Bersani e Ingroia in declino. Improbabile il sorpasso

Oggi tutti i principali quotidiani sono in edicola con gli ultimi sondaggi che possono pubblicare. Le prossime percentuali che daranno alle stampe saranno quelle parziali, ma certo più verosimili che usciranno dallo spoglio del pomeriggio del prossimo 25 febbraio. Tra oggi e allora 17 giorni, di cui 14 di campagna elettorale che possono fare ancora la differenza. Almeno per i singoli partiti in bilico sulle tante soglie di sbarramento introdotte dal porcellum. Per le coalizioni sembra invece tutto già deciso: in testa era ed è il centrosinistra di Bersani, inseguito con testardaggine dal centrodestra di Berlusconi. Per il ruolo di “terzo polo”, sembra destinato più il Movimento 5 Stelle di Grillo che la coalizione di Mario Monti.

Il Corriere della Sera dà conto dell’ultima rilevazione di Renato Mannheimer, per il quale il centrosinistra è al 37,2% contro 29,7% del centrodestra. Un divario giudicato da Mannheimer «obiettivamente assai difficile da colmare». Guardando ai singoli partiti in retrospettiva, emerge che Pd, Pdl, M5s e Lega siano gli unici partiti in crescita, a scapito di alleati o concorrenti. Grillo si attesterebbe così sopra il 14% e il polo montiano (Scelta Civica, Udc e Fli) resta bloccato al 12,9%. Rivoluzione Civile di Ingroia è data in calo dal 4,8% al 4,2%.

Su la Repubblica l’istituto Demos & Pi di Ilvo Diamanti presenta delle stime con tendenze analoghe. Il centrosinistra è dato il calo e si attesterebbe al 34,1% col Pd al 29,9%; mentre il centrodestra sarebbe al 28,6% col Pdl al 20,4%. Grillo e Monti qui sono pari al 16%, con la differenza però che anche qui Grillo è dato in ascesa e Monti in calo. In fase discendente anche Ingroia che ora è dato al 4% tondo.

Il Sole 24 Ore pubblica i sondaggi della Ipsos per la quale la coalizione di Bersani è al 34,9% contro il 28,3% di quella di Berlusconi. Anche in questo caso la tendenza è positiva per il centrodestra e negativa per il centrosinistra. In discesa anche il centro montiano attestato al 15,3%, sorpassato dal Movimento 5 Stelle dato al 15,8%. In netto calo Ingroia, la cui Rivoluzione Civile è data al 3,7%, quindi virtualmente fuori dal Parlamento.

Euromedia Research per Affaritaliani.it, l’istituto tradizionalmente preferito da Berlusconi, dà invece molto più appaiate le coalizioni. Qui il centrosinistra è dato tra il 32,3% e il 36,5%, il centrodestra è tra il 30,6% e il 34,8%, i grillini tra il 13% e il 16%, il centro montiano tra il 10,9% e il 13,7%, Rivoluzione Civile tra il 3% e il 4,6%. Stando così le cose Bersani sarebbe avanti rispetto a Berlusconi di pochissimo, appena l’1,7%. Sembra si vada concretizzando un risultato analogo al 2006, quando l’Unione di Prodi si vide piano piano raggiunta dal centrodestra fino ad ottenere una maggioranza al Senato talmente risicata che due anni dopo si tornò alle urne.

Proprio il Senato resta un rebus anche per i sondaggisti. Se infatti sembra ai più pacifico che la maggioranza assoluta alla Camera sarà conquistata dal centrosinistra, ottenere la stessa al Senato sarà per Bersani e Vendola una partita delicatissima che si giocherà in pochissime regioni decisive, quali Sicilia, Campania, Lombardia, Veneto e Puglia. In alcune di queste regioni il divario tra i due poli principali è talmente piccolo, che non si può affermare con relativa sicurezza chi vincerà. Del resto tutti i sondaggi hanno in genere un margine di errore di circa il 2%. E dunque anche questi ultimi sondaggi non fanno altro che confermare che come tutte le competizioni elettorali, anche quella di quest’anno sarà decisa dagli ultimi indecisi e da quanto saranno efficaci i partiti nella coda della loro campagna elettorale.

Per Lavika Web Magazine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...