Così Grillo ha selezionato i suoi aspiranti parlamentari

 Resi noti (o quasi) i risultati delle «Parlamentarie» e i quasi mille aspiranti onorevoli

Si è conclusa la scelta dei candidati del MoVimento 5 Stelle per le elezioni politiche del (10 marzo?) 2013. Le cosiddette «Parlamentarie» lanciate da Beppe Grillo lo scorso 1° dicembre e svoltesi sul web tra il 3 e il 6, pare abbiano visto raccogliere 95.000 voti, ma ciascun votante aveva diritto fino a ben 3 preferenze. Dei 1400 candidati di partenza si è così arrivati ai 945 aspiranti deputati e senatori che si sottoporranno al giudizio degli italiani in tutto il mondo.
Grillo e Casaleggio coerentemente con quanto vanno sostenendo dal 2004, hanno rifiutato l’uso dei gazebo o altre forme di raccolta del consenso tradizionale, preferendo che tutto si svolgesse sul sito beppegrillo.it. secondo regole ben precise e consapevoli che la legge elettorale Calderoli con le liste bloccate consegna non poche responsabilità ai compilatori delle liste, di fatto unici artefici delle fortune politiche di questo o quel candidato.
In pratica Grillo e il suo staff hanno scelto nelle scorse settimane i 1400 candidati delle Parlamentarie che grosso modo corrispondono ai grillini over 25 che già candidati 5 stelle alle diverse elezioni comunali e regionali succedutesi dal 2008 a oggi e comunque iscritti al Movimento entro lo scorso 30 settembre. Gli aventi diritto al voto erano gli iscritti maggiorenni al MoVimento entro il 30 settembre 2012. Ma quanti fossero esattamente elettori e votanti, e quante preferenze ha preso ciascun candidato non è chiaro. Si sa solo che tutto è avvenuto on line dopo una campagna elettorale fatta di piccoli video e curricula caricati da ciascun candidato, e col divieto assoluto per i candidati di dar vita a «fantomatiche assemblee o comitati», di modo da lasciare solo davanti al monitor l’iscritto 5 stelle votante davanti alla gravosa scelta di compilare la sua lista. Comunque siano andate le cose e in attesa di nuove rivelazioni, il MoVimento 5 Stelle è oggi il primo partito ad aver reso noto i suoi 945 candidati di Camera e Senato. Sondaggi alla mano e con l’attuale legge elettorale, ben 100 di loro potrebbero essere eletti.
A gestire i successivi passaggi burocratici nei territori sarà un gruppo di 54 grillini che ufficialmente rappresenteranno presso lo Stato il partito nel suo complesso. Nel frattempo è stata aperta la procedura (al quale può partecipare qualunque iscritto) per scrivere il programma di governo del MoVimento. On line, s’intende.

Per Lavika Web Magazine.

Annunci

One thought on “Così Grillo ha selezionato i suoi aspiranti parlamentari

  1. Do you mind if I quote a few of your posts as long as I provide credit and sources back to your weblog? My blog is in the very same niche as yours and my users would truly benefit from a lot of the information you present here. Please let me know if this alright with you. Thank you! ckckddcakbde

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...