Primarie mie quanto mi costate?

In nome della trasparenza Bersani e Renzi rendono noto entrate ed uscite dei propri comitati. Ognuno a suo modo.

Inutile prendersi in giro: far politica costa. In tutto il mondo e indipendentemente dal fatto che lo si fa nel proprio quartiere o a livello nazionale. Certo più si è ambiziosi e più bisogna mettere in preventivo molte spese. Sono difficoltà comuni a tutti, ma non tutti però racimolano i soldi necessari per portare avanti i propri ideali allo stesso modo. Ci si può procurare 100 euro alla luce del sole o sottobanco, ottenendoli da persone comuni o da personaggi ingombranti che certo vorranno un domani un loro tornaconto. Diceva Homer Simpson alla moglie: «Oh, Marge! Tutto ha uno sponsor! Le grandi compagnie petrolifere sponsorizzano il governo e la cosa ha sempre – cough – funzionato – ugh – bene!».
Fare dunque le pulci ai finanziamenti dei politici è dunque un’operazione di igiene civile. E certo in tempi di vacche magrissime non stupisce che l’elettorato sia sensibile al rendiconto dei politici anche in una competizione elettorale non proprio ufficiale come le primarie del centrosinistra. Bersani e Renzi infatti, in verità più per pressione del secondo, reso noto nei propri siti elettorali quanto è costato loro la campagna elettorale degli ultimi mesi. In nome dunque della trasparenza Renzi dichiara di aver speso finora col suo comitato 53.156,66 euro. Fortuna che a sostenerlo ci sono stati (finora) quasi 4mila cittadini che in totale gli hanno donato 143.418 euro. Questi almeno i finanziatori renziani grandi e piccoli che hanno acconsentito alla pubblicazione del proprio finanziamento. Compresi gli “occulti” si va oltre i 160mila euro. Renzi tuttavia un mistero il bilancio della Fondazione Big Bang, ma Renzi nel sito promette che «le entrate della Fondazione, pur non assoggettate alle regole della campagna in ragione dell’autonomia di scopi e di oggetto della Fondazione, verranno pubblicate, conformemente al regolamento della medesima Fondazione, entro 90 giorni dalla loro ricezione».
A casa del segretario del Pd, il comitato TuttiXBersani dichiara di aver speso 81.794,07 euro incassando 165.621,65 euro di bonifici bancari e 13.772,07 euro di sottoscrizioni online, ma difficile capire chi ha donato quanto, perché qui ad aver acconsentito alla pubblicazione della propria donazione sono stati 239 cittadini per un totale di appena 8.323 euro donati. Comunque andrà a finire, i conti almeno sembrano in attivo, ma certo per il fututto potrebbero essere ancora un po’ più trasparenti.

Per Lavika Web Magazine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...