Lo Bello: «Lombardo è stato il peggiore governo possibile della storia siciliana»

Il Vice presidente di Confindustria critica duramente il Pd siciliano per l’appoggio alla giunta Lombardo e a Crocetta chiede meno timidezze e più discontinuità

È stato un intervento tutt’altro che rituale quello svolto ieri dal vice presidente per l’Education di Confindustria Ivan Lo Bello alla Conferenza nazionale del Pd per il Mezzogiorno di Lamezia Terme. L’ex leader degli industriali siciliani davanti a Bersani ha espresso con forza tutte le sue critiche sulla tattica del Pd siciliano. Secondo Lo Bello negli ultimi anni «una parte del Pd ha portato avanti una storia vecchia e cioè l’idea che un partito di sinistra non potrebbe mai vincere o governare da solo» in una terra difficile come la Sicilia. Un grave errore di sottovalutazione per l’imprenditore catanese, perché così il Pd ha dimostrato di non sapere cogliere «i grandi mutamenti sociali ed economici che stanno interessando la Sicilia e il Mezzogiorno» dovuti anche al tramonto della spesa clientelare e assistenziale.
Per Lo Bello il modello politico per cui si crea consenso spendendo risorse pubbliche è ormai agli sgoccioli in tutto il Sud, perché queste sono sempre meno e la società sta mutando. Occorrerebbe invece puntare su governi che sappiano redistribuire le risorse create dall’economia reale, dai lavoratori e dalle industrie meridionali.
A dispetto di ciò «una parte del Pd – ha aggiunto l’ex presidente di Confindustria Sicilia – ha pensato che l’unica soluzione per governare fosse governare col peggiore governo possibile della storia siciliana. Questo è un tema sul quale si deve riflettere perché si è classe dirigente e si vince una battaglia politica quando si è coerenti con la propria storia, quando si ha capacità di innovazione, di rappresentare il nuovo e non il vecchio Mezzogiorno».
Pochi e brevi gli applausi in sala, fra un Bersani freddo al tavolo della presidenza e un Bassolino perplesso in platea. Tuttavia Lo Bello non ha mancato di dare il suo appoggio al candidato democratico Rosario Crocetta («persona che stimo, col quale abbiamo fatto tante battaglie contro la mafia»), pur non mancando di ricordare che ha avvisato l’ex sindaco di Gela che «la campagna elettorale si vince se si è in grado di rappresentare una discontinuità reale e forte rispetto alla precedente stagione. Ad oggi – ha chiosato Lo Bello – permangono alcune timidezze in una parte della classe dirigente del Pd che vanno superate rapidamente altrimenti troverete grosse difficoltà in questa campagna elettorale anche se Fava si è ritirato».

Guarda l’intervento di Ivan Lo Bello su YouDem: http://www.youdem.tv/doc/243938/conferenza-nazionale-del-pd-per-il-mezzogiorno-ivan-lo-bello.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...