Siccità culturale

siccità

Il cronista che per lo “Specchio de la Stampa” di Torino nel 1997 scriveva di Catania come di una “città intellettuale”, non commetteva nessun atto di galanteria gratuita, né si lasciava andare a chissà quale sviolinata enfatica. Anche se allora come oggi Catania era anche Librino con le sue fogne a cielo aperto, lo Specchio non aveva pubblicato nessuna “bufala”, come si usa dire tra giornalisti. Solo si constatava come nella città di Verga fosse tornata una certa vivacità intellettuale, che certo, nel moderno Mezzogiorno d’Italia, ha dell’eccezionale. E poiché nulla nasce per caso, difficile non vedere dietro l’ennesimo “fiore” dell’amministrazione di Enzo Bianco, che cercava di affiancare allo sviluppo, il progresso: una città ricca anche di persone col pallino dell’arte e della cultura. Poi qualcosa è cambiato. Gli spazi di vita culturale si sono via via diradati e l’assessorato competente nella giunta Scapagnini è sembrato latitante. Giusto qualche privato, bontà sua, ha continuato a organizzare qualcosa per quei non tantissimi assetati di cultura, ma il privato, com’è noto, insegue la logica del profitto, più che quella del mecenatismo, e così a Catania “città intellettuale”, ma non di intellettuali, anche la cooperativa Azdak dopo 26 anni può ritenere sconveniente continuare a fare cinema d’essai e (si vocifera, ma speriamo di essere smentiti) decidere di chiudere i cinema Achab, Ariston e l’arena Argentina (per un totale di 4 sale). Chi ha sete di cultura a Catania, sembra destinato a patire una mortificante siccità culturale. E i catanesi inaridiscono.

per Spartacus. Periodico politico del Pdci di Catania n. 0, agosto 2005.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...