E vissero Amici e contenti

costde

In quel di Mediaset da anni va avanti uno strano menage a trois che fa godere da pazzi tante persone. Sto parlando di quello che lega Mediaset a Maurizio Costanzo (quello che fa lo show) e Maria De Filippi (quella che ha sposato lo show), nella società Fascino PGT che gestisce il teatro Parioli e produce i programmi della coppia più redditizia di Canale 5. Ebbene, ultimamente Costanzo ha deciso di rinunciare al 19% della sua Fascino a scapito del suo 51%, in favore della consorte che balza al 28%, rendendola così più libera di flirtare col rimanente 40% di Mediaset, col rischio di mettere in minoranza l’ingombrante Maurizio. Molti si son chiesti cosa c’è dietro a questo passaggio di quote. Si vociferano le cose più improbabili, da chi vuole che dietro ci sia un modo di sfruttare qualche legge Tremonti, a chi ipotizza che in realtà la De Filippi è solo la prestanome di un fratello di Bin Laden che tiene delle armi chimiche sotto il Parioli, da usare contro l’Italia attraverso il segnale digitale terrestre, questione di decoder. Niente di tutto ciò. In realtà, dopo dieci anni di vita coniugale, Costanzo aveva voglia di ravvivare il rapporto e di dare più Fascino alla donna che vanta più Amici del governatore della Sicilia Cuffaro. Ormai Maria ha 43 anni e tenerla giovane diventa più difficile anche per il regista di Amici. S’è sempre detto in giro che l’”.accademia”. di Amici reclutava giovani da lanciare nel mondo dello spettacolo, ma in verità, con la scusa di test medici, frequenti trasfusioni hanno progressivamente tenuto in vita la conduttrice, fatta ringiovanire e, soprattutto, l’hanno fatta somigliare di più a una donna. Insomma, più che una scuola, una clinica di vanità tv. Ma ora la formula mostra le prime crepe e il regista di Amici è al lavoro per creare, con un gioco di specchi e degli obbiettivi fatti dalla Nasa, l’ennesima illusione tv: si sceglie una diciottenne del pubblico di Amici dal corpo asciutto e sinuoso, e lo si “.scambia”. con quello quarantenne della De Filippi. L’unico neo, finora, è che si rischia di inquadrare una ragazza del pubblico col corpo di una quarantenne.
E siccome lo show deve sempre andare avanti, anche Amici continua a far incetta di ascolti. Il format è banale quanto geniale: un gruppo di ggiovani allevati con Bim bum bam e Dinasty in un laboratorio sotto Palazzo dei Cigni a Milano 2, ascoltano durante la settimana le beatitudini dei loro maestri e la domenica sera, in onore del dio tv, devono dimostrare che col tempo si fanno sempre più rampanti e sempre più ipocriti, pena l’eliminazione e il rischio di tornare a provare dei sentimenti buoni nel mondo reale. Esempio di beatitudini:”.Beati quelli che hanno la dizione corretta, perché potranno mandare a quel paese senza farsi dire terrone”., oppure “.beati quelli intonati perché avranno sempre un posto nel coro di Buona domenica”. e via dicendo. A suo tempo, Lutero convertiva con più fatica. E nella “.santa”. messa in onda della domenica sera ci si concentra su due discepoli che, giurando di essere fratelli più che amici, cercano ringhiando di eliminarsi a vicenda e di ingraziarsi il dio tv, facendo spettacolo. Ci si ispira chiaramente a Caino e Abele, eliminazione compresa. A ben guardare l’allusione continua alla bibbia è abbastanza chiara: la Fascino è una trinità santissima dove la De Filippi fa molto il Cristo, cioè l’Unto del signore (Costanzo) grazie a uno spirito santo garante (Mediaset); mentre lotte, invidie e ipocrisie risultano simili a quelle da vecchio testamento. E poiché questi ggiovani nel mare magnum della tv sono solo polvere, polvere ritorneranno dopo esser stati eliminati. Ma l’astronomo Pacini (amico di Costanzo) è comunque convinto che sia polvere di stelle (mancate) che alla lunga si agglomererà creando pianeti nuovi dove vivere Amici e contenti. E ai pochi infelici toccherà fare analisi con Morelli.

per La talpa al confessionale, rubrica di CinemAvvenire.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...