I giovani del nuovo millennio

Gli anni ’90 sono terminati e si tirano le somme per capire se sono stati positivi o meno. Gli esperti si aiutano con statistiche, tabulati, ecc., secondo una prassi ormai consolidata con la pretesa di aver usato una chiave di lettura della realtà, fedele e inattaccabile. In effetti sono mezzi in grado di avvicinarci solo a conclusioni plausibili. C’è, invece, chi è convinto di avere capito, dopo la solita indagine con numeri e percentuali, chi sono stati i giovani del decennio scorso: ragazzi vuoti, senza ideali e legati alla casa dei genitori fino a tarda età. Un giudizio troppo facile e sommario nato dalla incapacità di immedesimarsi nella realtà in esame. Non vi è stata, cioè, la volontà di varcare la soglia di quello straordinario microcosmo che è la scuola nel quale non sarà difficile notare che il panorama offerto è diverso da quello dei decenni precedenti. Questa generazione non è molto omogenea ed è più figlia dei massmedia che di ex militanti sessantottini, pertanto, per ogni corrente consumistica creata in primis dalla TV, si crea un gruppo, uno stile di vivere dalle caratteristiche ben definite e che difficilmente si aggrega con coetanei di un altro gruppo. Non è razzismo, ma solo incompatibilità di pensiero, che però si annulla in luoghi come le discoteche, giusto perché lì non è richiesto alcun tipo di pensiero o emozione, complice una musica trash che risente molto di quella prodotta negli anni ’80. Una generazione da buttare? Per molti aspetti questi giovani risultano meno meschini dei loro corrispettivi degli anni ’80: considerano di più il prossimo, fanno una vita meno voluttuaria, spesso si dedicano al volontariato e non emarginano coetanei che non vestono firmati dalla testa ai piedi. Una realtà impensabile per un “paninaro” di quindici anni fa. Da notare che questa nuova umanità non è animata da sentimenti religiosi, né da connotazioni politiche. Gli ideali mancano perché pensate per realtà ormai inesistenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...